UNDERGROUND EVENTUALISTA

La ricerca estetica in Italia 1970-2019

7 incontri al MACRO, Gennaio-Febbraio 2019, ore: 17:00 – 20:00

A Roma, la Psicologia dell’Arte affonda le sue radici nel Centro Studi Sperimentali Jartrakor, nella teoria Eventualista di Sergio Lombardo e nella Rivista di Psicologia dell’Arte, fondata nel 1979.

La ricerca eventualista si consolida a Jartrakor nell’arco di quarant’anni e si espande progressivamente attraverso la formazione di nuovi gruppi e aggregazioni underground; i principi eventualisti vengono insegnati nelle Accademie di Belle Arti, nelle Università, e numerosi laboratori eventualisti si diffondono nei musei nazionali e internazionali. 

Nel 2011 viene realizzato il primo convegno di Psicologia dell’arte eventualista presso la Protomoteca del Campidoglio e gli atti del convegno pubblicati in “Contemporaneità del Ritratto, dal Futurismo all’Eventualismo”, Maretti Editore, 2018. 

I 7 incontri organizzati presso l’Auditorium del Museo Macro di Roma costituiscono l’occasione per delineare una mappatura aperta dell’underground eventualista, incontrare i protagonisti storici dell’Eventualismo, conoscere l’apporto delle nuove generazioni e ristabilire il ruolo e l’importanza della psicologia dell’arte eventualista nel panorama artistico/scientifico contemporaneo.